Cosa ne pensi delle Assicurazioni On Line? Ecco il mio punto di vista

assicurazione casa on line convieneNegli ultimi anni gli italiani hanno pensato sempre più a risparmiare sull’assicurazione, complici l’aumento delle tariffe (solo R.C.Auto) e la scarsa cultura assicurativa.

Questa tendenza al risparmio ha portato molti italiani a scegliere la polizza che fa per loro basandosi unicamente sul prezzo e questo accade anche quando decidono di assicurare casa.

Se anche tu stai cercando di spendere il meno possibile sull’acquisto della tua polizza casa, esistono alcuni metodi che ti permetteranno di risparmiare tantissimo e di poter finalmente dire di essere “assicurato”.

Uno di questi è quello di scegliere una compagnia on line, che nonostante i bassi prezzi delle polizze si piazza solo al secondo posto nella classifica de “I migliori metodi per risparmiare il più possibile sulla polizza casa”.

Se sei assicurato o stai pensando di assicurarti con una compagnia on line, non puoi fare a meno di leggere questo articolo fino in fondo perché sto per svelarti un metodo che ti permetterà di risparmiare ancora più soldi sull’acquisto della tua polizza casa.

Molti di noi vedono l’assicurazione come una tassa da pagare e se non fosse obbligatoria in tanti sarebbero felici di poterne fare a meno e spendere quei soldi in altro.

OBBLIGATORIA?!

Tranquillo… Stiamo parlando di R.C.Auto e anche se questo blog parla di assicurazione casa, oggi mi trovo costretto ad uscire un pelo dagli schemi perché voglio parlarti delle assicurazioni on line.

E come possiamo parlare di assicurazioni online senza citare il settore R.C.Auto?

E’ praticamente impossibile perché tutte le compagnie on line sono nate partendo da questo settore.

Ma perché proprio da questo settore?

La nascita delle assicurazioni on line

A metà degli anni ’80 iniziarono a diffondersi in Europa le prime compagnie assicurative che adottavano il metodo della vendita diretta.

Queste compagnie vendevano direttamente al cliente senza il tramite dei vari intermediari (agenti di assicurazione, broker, subagenti, ecc.), per la prima volta il cliente poteva rivolgersi direttamente alla compagnia ed acquistare la sua polizza con una semplice telefonata, per questo motivo venivano chiamate compagnie telefoniche.

Nei primi anni ’90 con la nascita di internet spostarono il loro servizio sul web trasformandosi così in compagnie on line. Invece che telefonare, i clienti potevano accedere al sito della compagnia, inserire i dati richiesti ed ottenere un preventivo veloce, dopodiché potevano acquistare la loro polizza con bonifico o carta di credito proprio come avviene oggi.

In Italia il fenomeno ha iniziato a svilupparsi un po’ più tardi, a metà degli anni ’90 iniziarono a diffondersi le prime compagnie telefoniche che dopo qualche anno trasferirono il loro servizio sul web diventando compagnie online.

Con il tempo moltissime compagnie assicurative tradizionali, cioè quelle che vendono i loro prodotti attraverso una rete di intermediari, iniziarono a costituire delle compagnie che si basavano sulla vendita diretta di polizze R.C.Auto, in modo da non perdere quella fetta di mercato composta da clienti che volevano risparmiare il più possibile e che vedevano l’assicurazione come un obbligo piuttosto che un’esigenza.

Questo fenomeno si è sviluppato molto più rapidamente in Italia piuttosto che negli altri stati europei, questo perché nel nostro paese oltre ad avere una scarsa cultura assicurativa abbiamo le tariffe R.C.Auto più care d’Europa e di conseguenza quando parliamo di R.C.Auto la maggior parte degli italiani vuole una cosa sola: SPENDERE IL MENO POSSIBILE!

Oggi quasi tutte le compagnie tradizionali che operano in Italia hanno creato una compagnia diretta, il fenomeno si è diffuso a tal punto che i clienti delle compagnie tradizionali, un mese prima della scadenza della loro polizza R.C.Auto ricevono per posta delle comunicazioni che recitano più o meno così:

“Gentile Cliente, di seguito trova la proposta di rinnovo della sua polizza auto con Compagnia Tradizionale”

E sotto una pubblicità:

“Vuoi risparmiare sulla tua polizza auto? Chiedi un preventivo a Compagnia Tradizionale Online, la compagnia diretta del gruppo Compagnia Tradizionale” 

Se il cliente è uno che si è assicurato con “Compagnia Tradizionale” solo perché l’assicurazione auto è obbligatoria o perché l’assicuratore che vende polizze per “Compagnia Tradizionale” l’ha convinto ad assicurarsi con lui facendogli un prezzo più basso dei concorrenti, non ci pensa due volte a chiedere un preventivo, tanto per lui la polizza migliore è quella meno cara, quindi se risparmia tanto di guadagnato.

Così entra nel sito di “Compagnia Tradizionale Online”, inserisce i dati richiesti e nota che risparmia un bel po’… Allora pensa che l’assicuratore l’abbia fregato e si assicura subito on line, senza preoccuparsi minimamente di quello che c’è dietro a tutto questo.

assicurazione casa on line convieneCosa nascondono le assicurazioni on line

La credenza comune in Italia è quella che è stata diffusa dai media attraverso la pubblicità delle compagnie dirette e cioè quella di pensare che il risparmio che si ha assicurandosi con una compagnia on line, sia dovuto al fatto che scavalcando l’assicuratore e rivolgendosi direttamente alla compagnia, quest’ultima non dovendo pagare le provvigioni all’intermediario riesca ad abbassare notevolmente il prezzo della polizza.

Come ti ho spiegato in un precedente articolo, questa storiella non corrisponde alla realtà, infatti le compagnie dirette risparmiano sì sui costi di provvigione dei vari intermediari, ma devono sostenere altre spese sostanziose e alla fine tirando le somme vanno a spendere anche di più delle compagnie tradizionali, portando moltissimi italiani a commettere il secondo sbaglio più pericoloso quando si acquista una polizza casa. Scopri di cosa si tratta, se ancora non lo hai fatto corri a leggere il punto 2 dell’articolo che trovi qui, dopodiché prosegui la lettura.

La verità nascosta dietro la balla dei costi di intermediazione si trova all’interno delle condizioni di polizza scritte con caratteri microscopici ed utilizzando un linguaggio tecnico che solo noi addetti ai lavori possiamo comprendere.

Il prezzo basso NON è quindi dovuto al rapporto diretto cliente-compagnia, bensì ad altri fattori che vengono nascosti in fase d’acquisto.

Fattori come questi:

  • Massimali e limiti di indennizzo ridotti
  • Franchigie elevate
  • Esclusioni di polizza
  • Condizioni necessarie per l’operatività della garanzia

Ma cosa vuol dire sta roba qui sopra? Cosa c’è sotto?

La risposta semplice e un po’ antipatica è che ti stanno fregando giocando sulla tua ignoranza in materia.

La risposta più dettagliata è che ti stanno vendendo una polizza in modo semplice e veloce (basta inserire i dati richiesti) ad un prezzo ridicolo (tra i più bassi sul mercato) facendo leva sul fattore risparmio, ma andiamo a vedere cosa c’è sotto e quali problemi ti possono creare questi fattori che non vengono quasi mai presi in considerazione:

– MASSIMALI E LIMITI DI INDENNIZZO RIDOTTI:

Se mi segui da un po’ mi avrai sentito più volte insistere sull’importanza di scegliere massimali adeguati per la responsabilità civile, ma continuerò ad insistere fino a quando non vedrò sul mercato delle polizze con massimali come si deve, fino a quel giorno sarai costretto a sopportarmi…

Nel caso non lo sapessi, per limite di indennizzo o massimale assicurato si intende la massima cifra che la compagnia di assicurazioni si impegnerà a rimborsare in caso di danno subito alla tua abitazione o causato ad altri.

Acquistare una polizza casa on line vuol dire accontentarsi di massimali scarsi e che se tu o qualcuno della tua famiglia veniste giudicati responsabili di aver causato un danno ad altri, potrebbero non essere sufficienti, soprattutto se si tratta di un grosso danno fisico ad una persona.

Per scarsi intendo massimali di 500.000 € o addirittura inferiori, il minimo dovrebbe essere almeno 1.000.000 € e se vieni giudicato responsabile della morte di un giovane che aveva tutta la vita davanti, quel milione potrebbe non bastare.

Anche i limiti di rimborso della sezione furto sono più bassi rispetto alle polizze tradizionali. Se ti dovessero rubare in casa e volessi riacquistare TUTTE le cose rubate e riparare i danni causati dai ladri per entrare nell’abitazione, NON ti verrà rimborsato tutto quanto, quindi preparati ad aprire il portafoglio, inoltre dal rimborso verrà sempre detratta una franchigia.

– FRANCHIGIE ELEVATE:

Un’altra caratteristica delle polizze casa on line sono le franchigie più alte rispetto a quelle che avresti con una polizza di una compagnia tradizionale.

La franchigia è quell’importo che verrà detratto dal rimborso del danno e che rimarrà a carico tuo. Nelle polizze casa on line la franchigia viene applicata su tutto, qualsiasi cosa succeda, a differenza delle polizze tradizionali in cui viene applicata solo su alcune garanzie della sezione incendio.

Con le compagnie on line funziona così:

– ti scoppia un incendio in casa? => FRANCHIGIA

– si rompe una tubo che ti causa infiltrazioni alle pareti? => FRANCHIGIA

– ti rubano in casa? => FRANCHIGIA

– tuo figlio fa cadere una signora in bicicletta che ti chiede i danni? => FRANCHIGIA

Se risparmi una media di 150 € sulla tua polizza casa e in caso di sinistro ti vengono tolti dal rimborso 200 € di franchigia (che con una polizza tradizionale non pagheresti), non ne hai risparmiati 150 ma ne hai spesi 50 in più e se invece che un sinistro nel corso dell’anno te ne capitassero 2 avrai speso 250 € in più, chiaro il concetto?

È facile abbassare i prezzi in questo modo. Non trovi?

– ESCLUSIONI DI POLIZZA:

Alcuni danni che vengono tranquillamente rimborsati con le compagnie tradizionali, vengono espressamente esclusi dalle compagnie on line.

Puoi verificare quello che ti sto dicendo confrontando le condizioni di polizza di una compagnia tradizionale con quelle di una compagnia on line, le puoi trovare all’interno del fascicolo informativo delle polizze in questione consultabile sui siti internet delle compagnie.

Quando fai il preventivo sul sito vengono indicate SOLO le garanzie incluse in polizza e il prezzo, in compenso in fondo allo schermo è presente una frase in caratteri microscopici: “prima di procedere con l’acquisto consulta il fascicolo informativo”.

Questa frase è obbligatoria per legge, altrimenti le compagnie eviterebbero di inserirla nei loro siti web ed è proprio per questo che viene nascosta e scritta in piccolo.

Ti sembra di avere un sacco di garanzie e che la tua polizza copra qualsiasi danno, invece…

La fregatura è nascosta nelle condizioni di polizza!  

Al loro interno noterai delle esclusioni poco comuni, ad esempio in caso di grandine, forte vento o trombe d’aria, le cose che sono fissate al fabbricato NON verranno rimborsate. Se una grandinata ti danneggia i pannelli fotovoltaici la compagnia si rifiuterà di pagare il danno, così come se un forte vento ti sradica le tende parasole.

Le esclusioni più comuni delle polizze casa on line sono i danni più frequenti (non sono mica scemi…), come i danni causati dall’acqua condotta, quella che scorre nelle tubature e negli impianti.

Se ti si rompe una conduttura a causa del gelo o della neve e l’acqua che fuoriesce ti bagna le pareti creando muffa e umidità all’interno dei locali, la compagnia si rifiuterà di pagare il danno perché i danni causati dal gelo e dalla neve vengono SEMPRE esclusi dalle compagnie dirette.

Lo stesso vale per i danni causati dall’acqua a seguito di rigurgito di fognature, inoltre le compagnie online rimborsano SOLO il danno subito, escludendo le spese per la ricerca ed il ripristino della rottura che ha dato origine allo spargimento d’acqua.

In parole semplici, se fosse necessario bucare una parete in più punti per cercare il punto di rottura del tubo, quelle spese saranno a carico tuo così come quelle per la sostituzione del tubo.

Come se non bastasse, nelle esclusioni sono presenti delle vere e proprie prese in giro… Te ne riporto una che ho estratto pari pari dalle condizioni di polizza di una nota compagnia online, non vorrei agitare troppo le acque, quindi mi limiterò a dire il peccato e non il peccatore:

La compagnia (che non nomino) esclude i danni: 

  • da fuoriuscita d’acqua conseguente a rotture di condutture del fabbricato causate dal gelo ai locali sprovvisti di impianti di riscaldamento oppure con impianto non in funzione da oltre 48 ore consecutive prima del sinistro.

Ma che caspita di esclusione è questa? Sembra come se ti dicessero:

“non abbiamo nessuna intenzione di assicurarti per i danni da acqua condotta, però visto che le compagnie tradizionali lo fanno, lo facciamo anche noi, però poi non pretendere che ti paghiamo pure…

Ti rendi conto?

“Con impianto non in funzione da oltre 48 ore consecutive prima del sinistro” 

Immagina di subire un danno di questo tipo, il perito viene a casa tua a vedere il danno, fa la perizia e nelle osservazioni scrive: “a mio parere nella stanza oggetto di perizia il riscaldamento è rimasto spento per più di 2 giorni…”.

Ma dai… Come si fa a provare una cosa del genere? E se tu non accendi il riscaldamento perché per scaldare casa usi il camino? Non pagano?

NO! NON PAGANO! È scritto chiaro e tondo nelle condizioni di polizza che tu hai accettato in fase di acquisto.

È vero risparmi, ma poi è questo il prezzo da pagare quando ti assicuri con una compagnia on line!

– CONDIZIONI NECESSARIE PER L’OPERATIVITÀ DELLA GARANZIA:

Ci sono altri casi in cui la compagnia si rifiuterà di pagare, cioè quando la tua casa non rispetta le condizioni previste dal contratto.

Ad esempio se ti scoppia un incendio in casa e la tua abitazione è stata costruita con materiali “combustibili”, tutte le spese per il ripristino del danno saranno a carico tuo.

Questo accade perché le polizze online non sono personalizzabili ma standard, quindi non è possibile emettere un’appendice di precisazione che dice che la tua casa è costruita con materiali “combustibili” e che la compagnia in caso di incendio pagherà comunque per intero o in misura ridotta.

Accettando le condizioni di polizza dichiari che la tua casa è stata costruita con materiali “incombustibili”, se così non fosse in caso di incendio sarebbe come NON essere assicurato e non sarebbe una bella sorpresa…

“ASSISTENZA” IN CASO DI SINISTRO

Finché in casa non capita nulla va tutto bene, siamo contenti di aver speso poco e convinti di esser assicurati bene, ma quando ci accade qualcosa, quando abbiamo bisogno della compagnia, le cose non sono molto rosee.

Quando hai inserito i dati nel sito della compagnia per fare un preventivo, ti hanno elencato tutte le garanzie comprese in polizza, ma non ti hanno detto 2 cose:

  1. cosa NON è compreso in polizza
  2. cosa dovrai fare in caso di sinistro

Anche questo è scritto nelle condizioni di polizza… Lo so, se hai acquistato una polizza on line starai odiando il giorno in cui lo hai fatto senza consultare quel maledetto fascicolo informativo, ma purtroppo è al suo interno che è nascosta tutta quanta la verità.

Con le compagnie dirette, quando acquisti sei un cliente, finché non succede niente sei un cliente, abbandonato ma pur sempre un cliente, quando subisci un danno invece SONO CAVOLI TUOI e ti accorgerai cosa vuol dire essere abbandonato.

In caso di sinistro passi da cliente a “rompiscatole che vuole i soldi”, innanzitutto dovrai informare il call center, alcune compagnie ti impongono giorni e orari stabiliti, ad esempio dal lunedì al venerdì dalle 09.30 alle 12.30.

Non se ne parla di denunciare un sinistro il pomeriggio… Scherzi? Solo il mattino si può.

Poi dovrai inviare, chiaramente a tue spese, la denuncia di sinistro e tutta la documentazione richiesta in originale tramite posta.

Se desideri ricevere informazioni sullo stato e l’avanzamento della pratica potrai rivolgerti al call center ed ogni volta parlerai con una persona diversa che ti darà risposte in base a quello che vede scritto sul monitor.

Un’altra cosa da tener presente è che se le tue esigenze di protezione cambiassero nel tempo e perciò di tua spontanea volontà intendessi modificare la tua polizza togliendo o includendo qualche garanzia, dovrai inviare una richiesta scritta alla compagnia.

Ma come ti ho promesso all’inizio di questo articolo, voglio svelarti un metodo più semplice e che ti permetterà di risparmiare ancora più soldi sull’acquisto della tua polizza casa.

assicurazione casa on line convieneIl segreto per risparmiare più soldi di quanti immagini sull’acquisto della tua polizza casa

Se hai deciso di assicurare casa, potrai scegliere fra diverse possibilità:

  • Polizze standard (banche, poste, compagnie on line)
  • Assicuratore generalista
  • Assicuratore specializzato nell’assicurazione casa

Quando parliamo di risparmiare, la soluzione “migliore” è quella di scegliere una polizza standard e le più economiche sono quelle delle compagnie on line.

Ma come ti ho descritto, i problemi che possono derivare da questa scelta non sono pochi e spendere soldi per tenersi un problema non è un buon affare, in tanti fanno gara a chi spende meno sull’assicurazione casa, ma chissà come mai quando succede qualcosa di grave, quello che ci smena di più è proprio quello che ha speso di meno…

Se vogliamo invece valutare le possibilità di scelta per risolvere il problema di come proteggere la tua casa e la tua famiglia dagli imprevisti, le possibilità diventano:

– Assicuri casa con uno specialista e dormi sonni tranquilli (problema totalmente risolto)

– Assicuri casa con un generalista e avrai un po’ di problemi (problema parzialmente risolto)

– Assicuri casa on line, risparmi e avrai una valanga di problemi (problema NON risolto)

– Non ti assicuri, non spendi niente e ti tieni il problema (problema NON risolto)

Piuttosto che assicurarti con una compagnia diretta, tanto vale tenerti il problema almeno è GRATIS e se proprio vuoi risparmiare tanto tanto sulla tua polizza casa, puoi sempre utilizzare il seguente metodo che ti permetterà di risparmiare ancora più soldi rispetto ad una polizza online.

E stiamo parlando di…

NON ACQUISTARE UNA POLIZZA CASA E TENERSI IL PROBLEMA!

Niente di più semplice, non butterai via manco un soldo e potrai spendere i soldi risparmiati come meglio credi, però ti terrai il problema.

Se dovessi subire un danno in casa, se hai soldi provvederai al ripristino altrimenti ti terrai il danno…  Se ricevi una richiesta di risarcimento danni stessa cosa, se hai soldi rimborserai il danneggiato o i suoi eredi, se invece non ne hai abbastanza potresti mettere a serio rischio il tuo futuro e quello della tua famiglia.

Correresti sul serio questo rischio pur di risparmiare il più possibile sulla tua polizza casa?

La protezione della tua casa e della tua famiglia non sono argomenti da sottovalutare, non commettere lo sbaglio di pensare che tutte le polizze casa siano uguali e che una valga l’altra.

Oggi ho voluto metterti al corrente di tutti i rischi che correresti scegliendo di assicurare la tua casa con una compagnia on line.

Ora che sai come la penso sta a te decidere, mi raccomando rifletti bene sul da farsi, qua non ci sono in ballo 200 € di risparmio sulla tua polizza casa, ma il tuo futuro e quello dei tuoi cari.

Fammi sapere cosa ne pensi lasciando un commento qui sotto e se hai qualche domanda sull’argomento ricorda che sei sempre il benvenuto.

Ti aspetto al prossimo articolo!

A presto

Riccardo Fiorentini

P.S. Se pensi che queste informazioni possano essere utili ad altre persone come te, condividi l’articolo sui social cliccando sui pulsanti qui sotto.

4 Commenti

  1. Maurizio
  2. Stefano

SCRIVI QUI I TUOI COMMENTI

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Privacy Policy