Stai costruendo casa e non sai chi rimborserà gli eventuali danni? Allora leggi questo

assicurazione-casa-nuova-costruzione

La scorsa settimana mi ha contattato un lettore del blog facendomi una domanda molto interessante la cui risposta potrebbe interessare anche a te.

Stiamo parlando di un argomento che non ho mai trattato qui sul blog, ma ho visto che sul web riscuote un discreto interesse.

Come al solito però, quando si parla di assicurazione le informazioni sono sempre vaghe, poco precise o spiegate in modo tecnico comprensibile solo a pochi, anzi pochissimi.

Perciò ho deciso anche questa volta di fare il mio dovere spiegandoti la cosa nel modo più semplice possibile, proprio come ho fatto con Mario.

Mario e sua moglie stanno facendo costruire una villetta a Rimini e hanno incaricato una ditta costruttrice della zona per eseguire i lavori.

La struttura dell’abitazione è stata completata e a breve cominceranno con gli impianti, gli infissi, i pavimenti, ecc. ecc.

Mario mi ha confessato di non essersi posto il problema dell’assicurazione perché pensava di assicurare la sua villetta una volta ottenuta l’abitabilità, ma leggendo il blog gli è sorto qualche dubbio anche perché ha scoperto che l’assicurazione del costruttore copre solo eventuali danni o infortuni che avvengono nel cantiere.

Inoltre il costruttore gli ha detto:

“Sig. Mario, è lei che si deve interessare all’assicurazione della sua casa se vuole essere rimborsato degli eventuali danni causati all’abitazione durante la sua costruzione! Proprio come si fa con una casa già costruita…”

Per questo Mario ha pensato di rivolgersi a me per chiedermi come funzionano le assicurazioni di questo tipo e come bisogna procedere per evitare di trovarsi con problemi alla sua futura casa o a rimborsare eventuali danni causati alle altre abitazioni durante la costruzione, dato che la sua villetta è circondata da altre abitazioni già costruite.

Inoltre, dispiaciuto del fatto di non potersi rivolgere a me perché abita in una provincia un po’ distante, mi ha chiesto se gli potevo indicare un assicuratore della sua zona specializzato nella protezione delle case.

Ti riporto qui di seguito la mia risposta:

Buongiorno Mario,

ti ringrazio per l’interessamento al mio blog e ai temi che tratto.

Purtroppo devo comunicarti che sono l’unico assicuratore specializzato nella protezione delle case in Italia e al momento non sono strutturato al punto da offrirti un servizio per proteggere la tua casa di Rimini, perché non riuscirei a seguirti come meriti.

Comunque, visto l’argomento interessante, ti do con piacere qualche consiglio.

Quello che ti ha detto il costruttore non è del tutto vero, perché lui è l’unico responsabile non solo dei danni che potrebbe causare ai suoi operai ma anche per gli eventuali danni alle abitazioni confinanti e alla struttura in costruzione, la tua villetta.

Se a distanza di qualche anno ad esempio subisci un danno causato da un errore di costruzione o di progettazione degli impianti, dovrai chiedere i danni a lui, poi è vero che con una polizza casa fatta come si deve (successivamente alla costruzione) questi eventuali danni ti verrebbero rimborsati comunque, ma solo quando parliamo di danni piccoli.

Se si verifica un crollo di parte della struttura, nessuna compagnia di assicurazione ti rimborserebbe il danno perché sarebbe evidente che il crollo della struttura è dovuto a un difetto di progettazione o costruzione.

L’unico responsabile in questo caso è il costruttore e lui è tenuto al rimborso del danno.

Puoi comunque assicurare la tua casa sin da subito e (visto quello che ti ha detto il costruttore) ti consiglio di farlo perché a quanto pare non è assicurato per la Responsabilità Civile della sua attività, polizza che ti consiglio sempre di chiedere a qualsiasi artigiano, impresa o costruttore a cui fai svolgere un lavoro sulla tua abitazione.

Se chi fa i lavori non è assicurato, se ti provoca un danno dirà sempre che non è colpa sua, quindi dovrai fargli causa e lui sarà tenuto a rimborsarti con soldi propri.

I problemi in questo caso sono:

1.   Non sai se il costruttore dispone dei fondi per rimborsarti il danno

2.   I tempi dei tribunali in Italia sono infiniti

Questo si traduce in:

A.   Non hai nessuna garanzia che il danno ti venga rimborsato

B.   Non sai QUANDO il danno ti verrà effettivamente rimborsato

Per assicurare la tua casa in costruzione ti basterà includere la sezione Incendio come si fa normalmente con una casa già costruita, però mi raccomando, fai inserire dall’assicuratore un’appendice di precisazione (che deve far parte integrante della polizza) in cui si dichiara che:

“L’immobile oggetto di assicurazione è in corso di costruzione, pertanto la garanzia Incendio si intende prestata per i danni materiali e diretti causati alle cose assicurate – anche se di proprietà di terzi – causati da:

– Incendio

– Fulmine, esplosione e scoppio

– Fumo anche conseguente a guasti accidentali di apparecchi per la produzione di calore purché collegati ad appropriati camini

– Urto di veicoli stradali non appartenenti né in uso all’Assicurato/Contraente

– Guasti cagionati alle cose assicurate allo scopo di impedire o di arrestare l’incendio

– Sviluppo di fumi, gas, vapori, da mancata o errata produzione o distribuzione di energia elettrica, termica o idraulica o da errato funzionamento di impianti di riscaldamento o condizionamento

Qualora intervenga un mutamento specifico del rischio che comporti una variazione di queste dichiarazioni, il Contraente o l’Assicurato si obbliga a darne avviso alla società ed a pagare l’aumento di premio in conformità a quanto stabilito dalla tariffa per le variate caratteristiche del rischio”

Puoi fare inserire tranquillamente nell’appendice di precisazione il testo riportato qui sopra.

Tu che leggi il blog sai che mi piace parlare in modo semplice così da essere compreso anche dai “non addetti ai lavori”.

Ti traduco perciò quanto scritto in corsivo:

L’assicurazione rimborserà SOLO i danni causati alla tua casa da Incendio, Fulmine, Esplosione, Scoppio, ecc. ecc. (insomma quelli causati dai punti elencati sopra) durante i lavori di costruzione.

Purtroppo non c’è modo per assicurare i danni causati alle abitazioni vicine durante la costruzione, perché non sarebbero dovuti a tua responsabilità.

Sarebbe come assicurare i danni causati dal costruttore se ci pensi (ed è per questo che deve assicurarsi lui se non vuole rischiare di trovarsi grossi debiti per rimborsare gli eventuali danni causati ai suoi clienti…).

Se i vicini subiscono dei danni durante la costruzione della tua abitazione, faranno una richiesta danni a te (di solito avviene questo, perché non sempre si conosce che impresa sta facendo i lavori) e poi sarai tu a girarla a chi si è occupato dei lavori che hanno provocato il danno.

Se il costruttore è assicurato per la R.C. (Responsabilità Civile) della sua attività bene, altrimenti dovrà pagare con il suo patrimonio personale e se nega il fatto sarai costretto a fargli causa.

Una volta terminata la costruzione dovrai comunicare all’assicuratore che hai terminato i lavori e che intendi effettuare la “variazione del rischio” da abitazione in costruzione a dimora abituale regolarmente abitata.

Comunicata questa variazione, il costo della tua assicurazione subirà un aumento perché il rischio di incendio della tua casa (abitandoci tutti i giorni) diventa senza dubbio superiore e quindi più probabile.

Il vantaggio è che potrai assicurarti per tutte le garanzie aggiuntive della sezione Incendio che ritieni più opportune, come gli allagamenti, i cortocircuiti o i guasti agli impianti, inoltre potrai assicurarti anche per i danni causati alle abitazioni vicine.

Ti basterà assicurare la sezione Incendio con tutte le garanzie accessorie che ritieni opportune e la sezione Responsabilità Civile del Fabbricato con un massimale minimo di 1.000.000 €.

Ti consiglio di acquistare sempre una polizza completa anche delle altre garanzie, ma questo è un altro discorso che puoi approfondire nel mio ebook che hai già scaricato.

Se ti trovi nella stessa situazione di Mario spero che tu abbia trovato utili le informazioni racchiuse in questo breve articolo.

Se hai qualche domanda in merito sappi che puoi scrivermi nello spazio commenti che trovi in fondo a questa pagina.

Ci tengo ad aggiungere che queste assicurazioni non sanno trattarle tutti gli assicuratori, ma occorre uno specialista dell’assicurazione casa o perlomeno uno specialista delle assicurazioni sugli immobili.

Infatti quando decidi di assicurare casa (spero per te prima di subire un danno e non dopo come la maggior parte degli italiani) indipendentemente dal fatto che sia in costruzione o meno, la scelta della compagnia di assicurazioni NON CONTA NULLA !

Chiaramente ti consiglio di scegliere una compagnia nota e sul mercato da tempo, per intenderci NON la “Nuova Assicurazioni” fondata ieri e che potrebbe chiudere i battenti domani…

Poi siamo alle solite… Evita come la peste:

  • le banche
  • le poste
  • le assicurazioni online

Quello che conta non è la scelta della compagnia, perché il ruolo dell’assicuratore (anche se molti lavorano così) non è quello del passacarte, ma quello di consigliarti l’assicurazione che fa al caso tuo e assisterti professionalmente nel momento in cui subisci o causi ad altri un danno.

Se abiti in provincia di Monza Brianza o province limitrofe e sei stanco del tuo assicuratore che si fa vivo solo una volta all’anno per incassare il rinnovo dell’assicurazione e che ti evita quando hai bisogno di lui, allora contattami in privato all’indirizzo email che trovi in fondo a questa pagina.

Se invece vuoi approfondire l’argomento Assicurazione Casa puoi iniziare a leggere il mio eBook. È una guida di step-by-step di 49 pagine che ti guiderà passo dopo passo all’acquisto della polizza casa che fa per te.

Finalmente avrai uno strumento per proteggere la tua casa senza sprecare soldi o ricevere brutte sorprese (anche se non sai niente di assicurazioni).

Clicca qui per scaricare subito la guida gratuita!

Ti aspetto al prossimo articolo

Un caro saluto

Riccardo Fiorentini

SCRIVI QUI I TUOI COMMENTI

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Privacy Policy